Soluzioni Innovative
per le Aziende e per
la Pubblica Amministrazione
Focus 2024
 
Giovedì, Ottobre 26, 2023
Il Codice di Protezione Civile

Il sistema di Protezione Civile fa riferimento al decreto legislativo n.1 del 2 gennaio 2018 “Codice della Protezione Civile”. Il Codice integra tutte le disposizioni italiane in materia.
Il Codice definisce le attività di Protezione Civile (di previsione, prevenzione e di mitigazione dei rischi,
gestione delle emergenze e loro superamento) e le responsabilità operative dei soggetti territoriali di riferimento, dallo Stato ai Comuni: ciascun ente ha compiti e responsabilità definiti di coordinamento, collaborazione e condivisione tra le strutture statali e regionali, amministrazioni locali, forze dell’ordine, strutture operative (es. Vigili del Fuoco, soccorso sanitario) e volontari.
La prima risposta all’emergenza è garantita dalla struttura comunale, l’istituzione più vicina ai cittadini, che deve essere preparata ad affrontare le emergenze sul proprio territorio, grazie alla predisposizione preventiva di un Piano di Protezione Civile.
Nel caso di eventi emergenziali a cui il Comune non può fare fronte, il Sindaco può richiedere l’intervento della Provincia, la Prefettura, la Regione ed infine lo Stato, con il Dipartimento della Protezione Civile, la struttura della Presidenza del Consiglio dei Ministri che indirizza e coordina il servizio nazionale.
 
Per approfondimenti contattateci all'indirizzo email: sge@sge-partners.it o al numero verde gratuito a cui rispondono direttamente i nostri tecnici 800 911 734.
 

Giovedì, Ottobre 19, 2023
Organismi di programmazione emergenza

Tra gli organismi di programmazione dell’emergenza c’è il Centro Operativo Comunale (C.O.C.)
In caso di emergenza il “Metodo Augustus” prevede che sia costituito in ogni comune il COC, fondato su 9 funzioni di supporto attivabili in ogni momento (h24). 
Per poter affrontare eventuali emergenze in modo organizzato viene anche introdotta l’Unità di Crisi Locale (U.C.L.) composta da: 
Il Sindaco (o sostituto); 
Il Tecnico Comunale (o Ufficio Tecnico Comunale);
Il il Comandante della Polizia Locale (o sostituto);
Il Responsabile del Gruppo Comunale di Protezione Civile (o di eventuali altre associazioni di volontariato); 
il rappresentante delle Forze dell’Ordine del luogo (CC, Polizia di Stato, GDF, Carabinieri Forestali).
 
Il Sindaco potrà individuare all’interno dell’Amministrazione Comunale un Referente Operativo Comunale (R.O.C.) a cui affidare compiti operativi in fase di normalità e in fase di emergenza.
 
Per approfondimenti contattateci all'indirizzo email: sge@sge-partners.it o al numero verde gratuito a cui rispondono direttamente i nostri tecnici 800 911 734.
 

Giovedì, Ottobre 12, 2023
Gli organismi di programmazione dell'emergenza

Stamane Focus evidenzia la funzione, tra gli organismi di programmazione dell’emergenza, i Centri Operativi Misti (C.O.M.) e i Centri di Coordinamento di Ambito (C.C.A.).

I C.O.M. sono strutture di assistenza amministrativa, logistica e tecnica ai comuni colpiti e operano a livello locale come proiezioni del C.C.S. 
Sono dislocati nel Municipio del Comune capo settore o del Comune colpito (quando il C.O.M. riguarda un unico comune) oppure in altri locali idonei, sia pubblici, sia privati, la cui immediata disponibilità dovrà essere garantita dal Sindaco. Vengono attivati in permanenza 24 ore, fino alla cessazione dello “stato di allarme”.
I Centri di Coordinamento di Ambito (C.C.A.) sostituiscono i Centri Operativi Misti e altri centri sovracomunali previsti nelle pianificazioni di livello provinciale e quando attivato si esercita le seguenti funzioni :
• supporto ai comuni per gli interventi necessari alla gestione dell’emergenza;
• verifica delle risorse disponibili;
• supporto ai comuni nell’assistenza alla popolazione;
• raccordo tra i comuni per garantire la continuità amministrativa;
• supporto nell’attività di verifica dello scenario di danno;
• supporto nel garantire il necessario sistema di comunicazione in emergenza tra i Comuni e i centri operativi provinciali e regionale.

Per approfondimenti contattateci all'indirizzo email: sge@sge-partners.it o al numero verde gratuito a cui rispondono direttamente i nostri tecnici 800 911 734.
 

Giovedì, Ottobre 5, 2023
Gli organismi di coordinamento emergenza

Tra gli organismi di coordinamento dell’emergenza oggi evidenziamo il Centro Coordinamento Soccorsi (C.C.S.)
che riunisce su mandato del Prefetto e :
- raccoglie e valuta le informazioni relative all’evento emergenziale;
- pone in stato di allarme le Amministrazioni e gli Enti aventi compiti di intervento;
- provvede, nell’ambito della provincia, ai servizi di soccorso e assistenza alle popolazioni colpite, coordinando le attività svolte da tutte le Amministrazioni pubbliche, dagli Enti e dai privati;
- valuta l’entità dei mezzi del personale necessario a fronteggiare gli eventi con efficacia e tempestività;
- smista agli Enti di competenza, previa valutazione delle priorità, le richieste di intervento pervenute;
- riceve tutte le comunicazioni delle Unità di soccorso per eseguire e valutare, momento per momento, l’evolversi della situazione;
- promuove il rapido ripristino dei servizi essenziali;
- tiene collegamenti costanti con la Sala Operativa del Ministero dell’Interno e la Sala Operativa del Dipartimento della Protezione Civile;
- annota tutte le offerte provenienti dai privati cittadini, di mezzi e materiali utili, predisponendone l’eventuale impiego.
 
Per approfondimenti contattateci all'indirizzo email: sge@sge-partners.it o al numero verde gratuito a cui rispondono direttamente i nostri tecnici 800 911 734.
 

Giovedì, Settembre 28, 2023
L'uomo è il “connettore universale”

Aumentare la sicurezza, quali strumenti scegliere
oltre gli standard (IPS, Firewall, Anti Virus) ?
1) Vulnerability Assessment: diagnosi del sistema e rete informatica. Obiettivo: trovare la finestra aperta del sistema.
2) Il PENTEST: forza la vulnerabilità per cercare di entrare nella rete.
3) EDR (Endpoint Detection and Response): installato su pc esegue monitoraggio del sistema. La console è monitorata da persone che fanno parte del SOC (Security Operation Center).
Per aumentare la sicurezza dei dati:
L’uomo, nel sistema complesso in cui viviamo, deve aumentare la propria Consapevolezza di ogni azione e reazione che abbiamo quando gestiamo o trattiamo i DATI (fisici e digitali).
La consapevolezza è la protezione più importante e valida che abbiamo.
La formazione è il mezzo per aumentarla.

Per approfondimenti contattateci all'indirizzo email: sge@sge-partners.it o al numero verde gratuito a cui rispondono direttamente i nostri tecnici 800 911 734.
 

Giovedì, Settembre 21, 2023
Senza passi nel vuoto

La valutazione dell'esposizione al rischio, lo studio degli scenari e delle opportunità, la progettazione e l'organizzazione operativa di ogni attività che forniamo ai nostri Clienti, richiedono qualifiche professionali e capacità intrinesche (CI) all'esperienza maturata nel corso del tempo.

Ogni giorno siamo a fianco degli Enti Locali, fornendo supporto, assistenza e servizi qualificati, grazie al team SG & Partners .

Per approfondimenti contattateci all'indirizzo email: sge@sge-partners.it o al numero verde gratuito a cui rispondono direttamente i nostri tecnici 800 911 734

Giovedì, Settembre 14, 2023
Servizi professionali agli Enti Locali

Il Sistema di Gestione Emergenze è la soluzione ottimale per l’Ente Locale per organizzare le risorse del territorio al fine di prevenire e mitigare i rischi relativi a situazioni di emergenza.

Il SGE integra la consulenza e le attività professionali ai servizi tecnologici proposti da SG & Partners agli Enti Locali, gestendo le informazioni territoriali ottempera anche alle leggi e norme inerenti il il Piano di Protezione Civile (PPC) recependo tra gli altri, il Piani di Emergenza Manifestazioni (PEM), il Il Piano Regolatore Generale e il Il Piano di Governo del Territorio (PGT o PRG).

Per approfondimenti contattateci all'indirizzo email: sge@sge-partners.it o al numero verde gratuito a cui rispondono direttamente i nostri tecnici 800 911 734.

Giovedì, Settembre 7, 2023
Colpa a carico del dipendente pubblico

Il pubblico dipendente, sia esso pubblico ufficiale, agente o ufficiale di polizia giudiziaria, qualora accerti un illecito e non procede, violando i relativi obblighi di denuncia, o di comunicazione di notizia di reato, è imputabile egli stesso di fattispecie di reato (es. art. 110 c.p. “Pena per coloro che concorrono nel reato”, art. 40 c.p. “Rapporto di causalità”).

Il pubblico ufficiale è imputabile per la sola colpa, quale negligenza, imprudenza, imperizia, per non aver impedito un evento, che si ha l'obbligo giuridico di impedire, in quanto equivale a cagionarlo ( art. 40 2° comma c.p. ) , oppure in concorso con gli autori del reato, o il reato più grave di omissione d'atto d'ufficio, abuso d'atto d'ufficio ( qui non è sufficiente la colpa, ma è richiesto il dolo, in quanto delitti dei PU contro la P. A.).

Anche per i reati imputati ai sensi dell'art. 40 , comma 2, c.p. ( “Non impedire un evento, che si ha l’obbligo giuridico di impedire, equivale a cagionarlo” )

Per approfondimenti contattateci all'indirizzo email: sge@sge-partners.it o al numero verde gratuito a cui rispondono direttamente i nostri tecnici 800 911 734.

Giovedì, Agosto 3, 2023
Buone ferie!

 

Tutto lo staff di Focus Vi augura buone ferie.

Arrivederci a settembre.

 

Andrea Colombo

Hai bisogno di più informazioni?
CAPTCHA
Questa domanda serve per verificare se sei o meno un visitatore umano e per prevenire l'invio automatico di spam.